lunedì 20 gennaio 2014

WTF: Prosciutto alla Coca Cola®, si esiste davvero.

Si. Esiste davvero.
Sempre per la rubrica WTF "WeirdThisFood" vi propongo questa prelibatezza testata sulla mia stessa pelle.
Ho passato il mio primo Natale fuoriporta in Scozia, in compagnia di un vecchio caro amico e la sua famiglia che son stati più che ospitali! Qui son venuto a conoscienza di un secondo piatto davvero particolare... quando la madre mi accennò questo "tipo di cottura" quasi non volevo crederci.
 "COCA COLA? NEL PROSCIUTTO? WHATTAAAAA....HEEEELL!"
(più o meno la mia esclamazione...)
Dubbioso ho preso lo smartphone e l'ho googlato all'istante: ESISTE
E stata anche resa famosa  dalla Parodi d'oltremanica, Nigella Lawson (se non fosse buono dovrebbero arrestarti al volo, lo sai?).
Ed è anche una discreta Milf...

Ma bando alle ciance, parliamo di cose serie.
Questo "accostamento", per quanto bizzaro rende decisamente bene e dopo l'assaggio conquista. E' indubbiamente un sapore molto... Americano, figlio del ketchup, delle salse barbeque e dei Corn Dogs ( di questi ne parleremo presto). In Italia si arriva a caramellare il filetto... ma da questo a cuocerlo con bottiglie di Coca Cola® e zucchero bruno c'è un abisso.
La ricetta è semplice, e a mio parere è da provare almeno una volta (anche più se siete masochist delle buone forchette).

Prosciutto alla Coca Cola®
Ingredienti per circa 8 persone (4 pugliesi)

•per il prosciutto:
-Un taglio da 2kg circa di prosciutto cotto di Praga.
-1 Cipolla pelata e tagliata in due.
-2 litri di Coca Cola®.

•per la glassa (si perchè ha anche la glassa sto coso):
-1 manciata di chiodi di garofano.
-un cucchiaio colmo di melassa (la trovate nei negozi equo-solidali etnici).
-2 cucchiai di senape.
-2 chicchiai di zucchero di canna bruno.

Preparazione
Di solito i prosciutti si trovano in un contenitore sottovuoto e sono piuttosto umidi, ma se hai a che fare con un pezzo secco, poi mettetelo in una teglia coperta con acqua fredda, portare ad ebollizione e scolare l'acqua  per poi partire nella preparazione di questo assurdo piatto.
Mettere il prosciutto in una  pentola, la pelle rivolta verso il basso e aggiungere la cipolla e la Coca Cola (mi raccomando versatela sopra e non solo di lato).
Portare ad ebollizione, riducete da fiamma viva  a fuoco lento, mettere il coperchio e anche se non strettamente, cuocere per poco meno di 2 ore e mezza... a volte richiede meno tempo, dipende dalla grandezza della pentola comunque potrebbe oscillare di un'ora... se invece il prosciutto era conservato in frigo potrebbe richedere anche una 20ina di minuti in più. Assicuratevi della cottura infilzandolo fino al centro e controllando che sia ben cotto.





 Nel frattempo, preriscaldare il forno a 240 ° C. Quando il prosciutto sarà cotto (o ri-cotto visto che era già cotto ma vabbè) toglietelo dalla pentola e lasciate raffreddare leggermente per facilitare il prossimo processo. (In effetti, è possibile lasciare raffreddare completamente poi finire la cottura in una fase successiva, se volete.)
 Rigirare il prosciutto e tagliate la pelle (eliminate uno strato di pelle se troppo spessa) a rombi infilando al centro di ogni rombo (o agli angoli) un chiodo di garofano, versare la melassa e tamponare con la senape e  
lo zucchero tutta la parte superiore. Cuocere in una teglia per arrosti con della carta d'alluminio per circa 10 minuti in modo da creare una bella glassa scura e croccante. Potete cuocerlo qualche minuto in più se lo desiderate ancor più croccante ma fate attenzione a non bruciare la glassa e i chiodi di garofano. 
Servitelo con del purè di patate, la sua stessa salsina e... Un bicchiere di Pepsi® XD 

La ricetta è semplice e adatta per stupire gli amici... Provatela! 

2 commenti:

  1. ma si può fare anche con la coscia di maiale che prendo dal macellaio (e si risparmia) o ci vuole per forza il prosciutto praga che dovrei prendere dal salumiere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Peppe58, la coscia di maiale "cruda" ha oppurtunamente bisogno di essere trattata per avere la resa e compattezza di un prosciutto cotto. Penso (ma devo essere sincero non ho mai provato) che una cottura lenta con acqua salata (magari cercando di replicare il processo di cottua industriale ignettando acqua salata anche all'interno con delle siringhe alimentari) potrebbe dare un effetto decente! sono sicuro che online sia possibile trovare ciò che cerchi, sconsiglio l'uso diretto dato che il taglio crudo è decisamente poco compatto. Dacci dentro e goditelo! AL

      Elimina